Home / Senza categoria / Portare in tavola il pecorino sott’olio
14 agosto, 2014

Portare in tavola il pecorino sott’olio

Posted in : Senza categoria on by : ad

La preparazione del pecorino sott’olio richiede diverso tempo, ed in questo frangente comunque si possono pensare a tantissime ricette nelle quali utilizzare questo formaggio conservato e salato.
Ecco alcune delle tantissime ricette nelle quali si può utilizzare il pecorino sott’olio.

Gli antipasti: ottima ricetta veloce.

La prima tipologia di ricetta, o per meglio dire tipologia di utilizzo che vede protagonista il pecorino sott’olio risulta essere l’antipasto: spesso infatti, soprattutto nelle feste, il pecorino sott’olio viene utilizzato come antipasto, accompagnato da funghetti, olive ed altri tipi di cibi veloci e gustosi da mangiare.
Il suo utilizzo comunque varia in base al tipo di scelta che viene effettuato nel momento in cui si è conservato il formaggio: se questo dovesse esser stato tagliato a cubetti, si hanno due possibilità per servire il pecorino sott’olio come antipasto, dato che questo può essere infilzato con degli stecchini oppure può essere semplicemente versato nel vassoio, in maniera tale che possa essere gustato da tutti.
Se invece si è deciso di conservare il formaggio tagliandolo a fettine, questo può essere accompagnato dal pane oppure, anche in questo caso si può semplicemente mettere il formaggio nel vassoio ed attendere che siano i commensali a prendere le varie fette e gustarle.

come servire il pecorino sottolio

Come condimento per diverse ricette.

Il pecorino sott’olio può anche essere utilizzato per poter condire diversi cibi, i quali avranno un sapore molto più deciso rispetto la versione classica delle stesse ricette.
Ma dove e come lo si può utilizzare?
La prima di queste ricette dove il pecorino sott’olio può essere utilizzato come condimento è negli involtini: oltre al formaggio negli involtini di carne si possono aggiungere altri salumi come prosciutto o mortadella.
Il formaggio in questo caso deve essere semplicemente avvolto nell’involtino, assieme agli altri ingredienti o posto sopra l’involtino chiuso infilzato con uno stecchino.
In entrambi i casi comunque, il risultato che si ottiene sarà uguale: il formaggio si scioglierà, lasciando spazio ad una gustosa crema che accompagnerà ottimamente l’involtino.
Anche nelle bruschette si può utilizzare il formaggio pecorino sott’olio: in questo caso, quest’ingrediente deve essere semplicemente posto sulla bruschetta, e lasciato cuocere sulla griglia o padella accompagnato da altri ingredienti come fette di olive, pomodori e tantissime altri.
Anche in questo caso il formaggio tenderà a sciogliersi, aumentando il sapore della bruschetta o del pane che viene abbrustolito.

Utilizzo comune: pasta e minestra.

Il pecorino sott’olio può essere utilizzato anche in maniera semplice e classica, ovvero come condimento per minestra o pasta.
Nel primo caso, il pecorino sott’olio può essere utilizzato come formaggino, ovvero messo nella minestra una volta che viene versato nel piatto e lasciato sciogliere, mentre nel caso della pasta, prestando la massima attenzione il formaggio può essere grattugiato e versato sopra la pasta.

Questi sono gli utilizzi più comuni che si fanno di tale ingrediente, anche se la fantasia lascia tantissima scelta a chi vuole cucinare utilizzando il pecorino sott’olio, a patto che questo possa essere adatto come ingrediente e non rovini la ricetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *